L’Associazione Cinevasioni, d’intesa con la Direzione della Casa Circondariale Rocco D’Amato, contribuisce alla formazione didattica dei detenuti organizzando corsi e incontri su argomenti collegati al cinema.
E’ in allestimento una videoteca grazie al sostegno e alla donazione di Rai Cinema che già contiene circa 700 DVD. Ai detenuti dell’area penale maschile verrà proposto un corso di catalogazione per organizzare e gestire la videoteca. E’ prevista una sala di proiezione e consultazione video e saranno gli stessi detenuti a programmare il cartellone cinematografico e a introdurre agli altri detenuti i film in visione. 
 >MISSION
L’obiettivo è creare una videoteca ad uso esclusivo dei detenuti, che potranno così usufruire gratuitamente e senza scopo di lucro del catalogo filmografico donato da Rai Cinema.
L’Associazione Cinevasioni, d’intesa con la Direzione della Casa Circondariale Rocco D’Amato, contribuisce alla formazione didattica dei detenuti organizzando corsi e incontri su argomenti collegati al cinema.
E’ in allestimento una videoteca grazie al sostegno e alla donazione di Rai Cinema che già contiene circa 700 DVD. Ai detenuti dell’area penale maschile verrà proposto un corso di catalogazione per organizzare e gestire la videoteca. E’ prevista una sala di proiezione e consultazione video e saranno gli stessi detenuti a programmare il cartellone cinematografico e a introdurre agli altri detenuti i film in visione. 

MISSION

L’obiettivo è creare una videoteca ad uso esclusivo dei detenuti, che potranno così usufruire gratuitamente e senza scopo di lucro del catalogo filmografico donato da Rai Cinema.

Newsevasioni <

Presentazione Associazione CINEVASIONI
14 gennaio 2019
Conferenza stampa presentazione Associazione CINEVASIONI e novità terza edizione di Cinevasioni Film Festival
Cinevasioni
Cinevasioni è il Primo Festival del Cinema organizzato e proiettato all'interno della casa circondariale Rocco D’Amato di Bologna. / Un festival in carcere, non un festival sul carcere. / L'obiettivo è portare il linguaggio e la cultura cinematografica all'interno della realtà carceraria e aprire il carcere ad autori e studiosi del cinema